Edificazione di un nuovo stabile amministrativo - industriale a S. Vittore

Censi & Ferrari SA impegnata nella realizzazione di un importante insediamento industriale di un’azienda operante nel settore automobilistico.

 Alla fine di marzo ci è stato affidato l’appalto per le opere da impresario costruttore per la realizzazione di un nuovo stabilimento ad uso industriale e amministrativo a San Vittore per conto della Bolztec AG, società attiva nella produzione di componenti per il settore automobilistico. Nel corso della metà del mese di maggio sono iniziate le opere per la realizzazione dei plinti a bicchiere per l’alloggiamento degli elementi prefabbricati sia della parte produttiva che degli uffici, nonché altre opere quali le travi porta pannello, cinque corpi scala, e il vano lift che saranno costruiti in contemporanea mediante l’impiego di due gru e due squadre. Il lift e i corpi scala verranno gettati con beton faccia a vista. Oltre a ciò, sono previste opere di muratura nei diversi blocchi della struttura. Il nostro impegno sul cantiere è previsto sino alla fine di novembre 2015.

Rhätische Bahn tratta Coira - Davos Frauenkirch

Eseguiti nel corso del mese di maggio diversi lavori di genio civile connesso alla ferrovia sulla tratta Tiefencastel – Davos

Nel corso del mese di aprile la Ferrovia Retica ha deliberato alla Censi & Ferrari SA l’esecuzione di opere di genio civile connesso alla ferrovia sulla tratta Tiefencastel – Davos, nei pressi della stazione di Davos Frauenkirch. Le opere sono state eseguite nel corso del mese di maggio con il supporto della Fratelli Censi SA. Nell’arco di un mese di lavoro abbiamo eseguito ca. 200 metri di condotta di drenaggio a lato del tracciato, ca. 250 metri di bauletto cavi per infrastrutture elettriche, la fornitura e la posa di ca. 100 metri di canalette prefabbricate per l’evacuazione delle acque meteoriche, con relativo abbassamento delle banchine a lato dei binari. Gli interventi sono stati programmati esclusivamente di notte e le maggiori difficoltà sono state dettate dalla meteo che ci ha visti impegnati spesso in condizioni sfavorevoli. Ad inizio giugno le opere realizzate sono state consegnate alla committenza, con piena soddisfazione da ambo le parti per l’ottima collaborazione che si sta instaurando tra le nostre aziende e la Ferrovia Retica. Collaborazione che continua con l’importante cantiere che ha avuto inizio alla fine di giugno ad Arosa che ci vedrà impegnati per oltre quattro mesi per la realizzazione di importanti opere sul tratto ferroviario Coira – Arosa in zona Litzirüti.

EIZ Biasca – Nuovo Centro Manutenzione Sud Alptransit SA

Le fasi conclusive di un importante opera che ci vede impegnati da oltre un anno nella zona industriale di Biasca

Il nuovo centro di manutenzione EIZ Alptransit a Biasca prende forma. Un cantiere importante che lentamente volge al termine e che fungerà da centro di manutenzione per tutti i treni che sfrecceranno sulla linea di Alptransit a partire dal 2020. Alla nostra azienda era stata affidata, nel mese di giugno dello scorso anno, la realizzazione di tutta l’infrastruttura ferroviaria, un progetto complesso, ma nello stesso tempo alquanto interessante dal lato tecnico ed esecutivo. Ad oggi il 90% delle opere sono praticamente state completate a piena soddisfazione del committente che ha riconosciuto la professionalità e la serietà con il quale la nostra azienda ha affrontato l’esecuzione del progetto. Il nostro mandato prevedeva l’esecuzione di ca. 1000 metri di binario doppio su calcestruzzo armato (tipo feste fahrbahn), ca. 100 metri di binario in massicciata, 800 metri di binario doppio in massicciata coperto, la fornitura e la posa di 8 scambi, l’esecuzione di ca. 200 saldature alluminotermiche, fornitura e posa di circa 6000 ton di ghiaia ferroviaria di 1° qualità e la fornitura e la posa di 4 respingenti tipo Rawie con fissaggio su calcestruzzo e 4 respingenti tipo B6 e B4S. Un progetto alquanto complicato, ma sicuramente una referenza importante per la nostra azienda. Le insidie e le difficoltà non sono sicuramente mancate, non è stato semplice operare in un’area dove nei periodi di punta lavoravano oltre 100 collaboratori di ditte e artigiani diversi impegnate nella realizzazione degli stabili. Nelle prossime settimane le opere di nostra competenza saranno concluse e consegnate all’impresa generale che si occupa delle gestione del progetto per conto della committenza.